5° Congresso Internazionale

di Angiografia OCT e progressi in OCT

ROMA

 

15-16 DICEMBRE 2017

 

ERGIFE PALACE HOTEL

Via Aurelia 619

Perché interessarsi all’Angiografia OCT?
L’Angiografia OCT sta progressivamente sostituendo l’Angiografia con fluorescenza. In effetti, l’Angio-OCT è più rapida, più sicura, più facile da eseguire rispetto all’ angiografia classica, metodo invasivo, che presenta qualche possibilità di complicanza.
Nel mondo intero i più grandi specialisti di retina si stanno appassionando a questa nuova tecnologia e, in ragione di tale interesse, più di 200 clinici, scienziati e ingegneri si ritroveranno a Roma in occasione del “5° Congresso Internazionale di Angiografia OCT e progressi in OCT” per approfondire ogni aspetto dell’argomento. 
La parte scientifica appassionerà molti presenti e verrà data grande importanza alle applicazioni cliniche. In effetti, i vantaggi dell’Angio OCT e la sua facilità di esecuzione spiegano la inesorabile transizione verso questa tecnica nella routine clinica di tutti i giorni. 
La semplicità di esecuzione ne fa una strumentazione facile da utilizzare in uno studio medico o in reparto, permettendo di intervenire efficacemente nella cura di un numero più alto  di pazienti. 
Non sono da sottovalutare gli aspetti pratici: non è necessaria la presenza di un infermiere, né dell’anestesista, permette di evitare l’uso di materiale sanitario e di mezzo di contrasto e rende l’esame meno traumatizzante per il paziente.
Prevediamo che le presenze al Congresso quest’anno supereranno quelle dei 1350 iscritti dell’anno scorso.
Bruno Lumbroso